Energy Life

L’Associazione Energy Life, si occupa da tempo di attività ludico-ricreative e sportive indirizzate a bambini e ragazzi.

Con Michele Lodato, presidente dell’associazione, parliamo di come è stata affrontata la fase dell’emergenza sanitaria.

Come avete riorganizzato le vostre attività in questo periodo? Ci sono state difficoltà?

Abbiamo cercato di riorganizzare le varie attività adeguandole all’emergenza e ai nostri mezzi a disposizione, come ad esempio i canali social. Non vi sono state grandi difficoltà, magari solo per qualcuno dei nostri volontari che è più impacciato con la tecnologia.

Attualmente quali attività si stanno svolgendo a distanza?
Nonostante si stia operando a distanza siamo riusciti a mantenere attivi alcuni servizi già offerti, come ad esempio il doposcuola per ragazzi. A questi stessi servizi abbiamo aggiunto dei video tutorial #AllenarsiInCasa per aiutare gli utenti a non lasciarsi andare alla routine sedentaria da quarantena insieme ad alcuni consigli sulla corretta alimentazione, grazie all’aiuto dei nostri esperti. Per i più piccoli, invece, abbiamo pensato ad attività creative e divertenti come la realizzazione di un tulipano con delle semplici cannucce o semplici lavoretti da poter svolgere con i propri genitori.

Come ha impattato questo cambiamento sul vostro servizio di volontariato?
Questo cambiamento ha sicuramente avuto un forte impatto sul dinamismo del nostro lavoro. Certo, manca quella vivacità che si creava nel partecipare attivamente alle attività con i ragazzi. Tuttavia, anche nella difficoltà siamo stati in grado di trovare una dimensione che ci permette di coinvolgere gli utenti, operando in mondo diverso ma sempre più “fantasioso”. Non è facile trovare di volta in volta nuove idee ma continueremo a portare avanti la nostra positività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.